MEMORIA E FUTURO, RIFLESSIONI IN QUINTA

MEMORIA E FUTURO, RIFLESSIONI IN QUINTA

14 mar 2017

LA GIORNATA DELLA MEMORIA

I ragazzi di classe quinta si sono affacciati all'ultimo quadrimestre del loro viaggio alla Primaria, come da calendario, nel periodo in cui si celebra la Giornata della Memoria.

In classe è stato proiettato un estratto del film “La ladra di libri”, che ha offerto l’occasione per riflettere sulla storia recente e su temi fondanti per la vita dell'umanità, libertà, solidarietà, amicizia, ma anche sui drammi che hanno accompagnato la società negli anni dell'Olocausto: separazione, umiliazione, persecuzione, paura.

Ecco alcune immagini degli elaborati con cui gli alunni hanno rappresentato le parole chiave, frutto della discussione seguita alla visione del filmato. Le stesse parole sono state anche “musicate” con lo strumentario ORFF e sono servite da spunto per la composizione di alcune poesie.


LETTURE …

Lavoro diverso è stato quello seguito alla lettura del libro “Olga di carta”, che gli alunni consigliano mediante questa presentazione/recensione:

OLGA DI CARTA

Un libro speciale

Quest'anno in classe abbiamo letto il libro "Olga di carta" di Elisabetta Gnone.

Narra la storia di una bambina che ama inventare storie.

Una di queste vede come protagonista Olga,una bambina di carta che non accetta il proprio aspetto e si mette in viaggio per raggiungere la maga Ausolia e chiederle di trasformarla in una bambina in carne e ossa. Inizialmente Olga non si accetta e non trova di sè nessuna dote; poi, grazie all'aiuto degli amici che incontra durante il suo viaggio, scopre di essere speciale e impara a volersi bene.

Il significato di questo libro ci ha fatto riflettere: abbiamo capito che ciascuno di noi è diverso da qualsiasi altra persona al mondo e che la diversità è una ricchezza.

Ciascuno deve volersi bene e deve accettare i propri limiti e cercare le proprie doti anche con l'aiuto degli altri.

In classe abbiamo raccolto le frasi che ci hanno colpito di più; molti di noi hanno condiviso la frase scelta da Barbara:<< Una matita bianca da sola può creare un capolavoro>>.

Ciascuno di noi ha una matita in mano e può creare il proprio futuro.

Questo libro lo consigliamo a piccoli lettori, ma anche agli adulti; durante la lettura è facile lasciarsi avvolgere dalla storia e immedesimarsi nei diversi personaggi.

Buona lettura

Gli alunni di 5B


#








Categoria: Primaria